SOMEWHERE

Installazione site specific 2012 / 4 pannelli trasparenti 350 x 280 cm / Palazzo delle Stelline / Milano
Una mappa instabile. Una geografia apparentemente naturalistica, i quali continenti sono posizionati correttamente, ma le regioni, all'interno, sono capovolte, aprendo a una nuova geopolitica delle intersezioni.
L'installazione, realizzata con quattro strati trasparenti (su ogni strato si trova solo una porzione della mappa), rende l'idea del tutto solo a distanza, ma un tutto che non permette mai di avere una visione d'insieme corretta. Appunto, una mappa instabile.

riprese: Livia Albanese Ginammi, Sara Cardillo, Alex Avella / montaggio: Livia Albanese Ginammi / musica: Matteo Mariano (Macrogramma)

// Foto di Silvia Panicali e Fabrizio Stipari